Vangelo 18 maggio 2013

vangelo2013

Sabato 18 maggio 2013

Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli: «Ora vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: “Dove vai?”. Anzi, perché vi ho detto questo, la tristezza ha riempito il vostro cuore. Ma io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Paràclito; se invece me ne vado, lo manderò a voi. E quando sarà venuto, dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato, perché non credono in me; riguardo alla giustizia, perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio, perché il principe di questo mondo è già condannato.

«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso»

Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

(Giovanni 16,12)

Gesù ci conosce per davvero. E visto che ci ama, sa dosare anche le cose da dirci.

Dire tutto subito infatti non è amore, non è rispettoso della persona, dei suoi tempi, della capacità che ha di accogliere anche la verità. Il Signore vuol farci crescere, quindi ci prepara con cura, anche se non ce ne accorgiamo, e ci fa fare passi nuovi solo quando siamo pronti.

Anche la comprensione di Lui avviene in modo graduale, dipende anche dalla nostra docilità, dalla nostra disponibilità a lasciarci plasmare da Lui.

Buona giornata !
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi