Vangelo – Domenica 22 luglio 2012

vangelo-cielinuovi

Domenica 22 luglio 2012
VIII dopo Pentecoste

Voi stessi, fratelli, sapete bene che la nostra venuta in mezzo a voi non è stata inutile. Ma, dopo avere sofferto e subìto oltraggi a Filippi, come sapete, abbiamo trovato nel nostro Dio il coraggio di annunciarvi il vangelo di Dio in mezzo a molte lotte. Come Dio ci ha trovato degni di affidarci il Vangelo così noi lo annunciamo, non cercando di piacere agli uomini, ma a Dio, che prova i nostri cuori. Mai infatti abbiamo usato parole di adulazione, come sapete, né abbiamo avuto intenzioni di cupidigia: Dio ne è testimone. E neppure abbiamo cercato la gloria umana, né da voi né da altri, pur potendo far valere la nostra autorità di apostoli di Cristo. Invece siamo stati amorevoli in mezzo a voi, come una madre che ha cura dei propri figli. Così, affezionati a voi, avremmo desiderato trasmettervi non solo il vangelo di Dio, ma la nostra stessa vita, perché ci siete diventati cari. Voi ricordate infatti, fratelli, il nostro duro lavoro e la nostra fatica: lavorando notte e giorno per non essere di peso ad alcuno di voi, vi abbiamo annunciato il vangelo di Dio. Voi siete testimoni, e lo è anche Dio, che il nostro comportamento verso di voi, che credete, è stato santo, giusto e irreprensibile. Sapete pure che, come fa un padre verso i propri figli, abbiamo esortato ciascuno di voi,

«Vi abbiamo incoraggiato e scongiurato
di comportarvi in maniera degna di Dio»

che vi chiama al suo regno e alla sua gloria.

(1Tessalonicesi 2,12)

Paolo, rivisitando il periodo del suo ministero a Tessalonica, scopre di essere stato madre e padre di questa comunità. A questo l’ha condotto la predicazione e ancor più la sua vita, che incarnava la Parola che predicava.
L’immagine del padre che scongiura il figlio è impressionante: è un atteggiamento di supplica drammatica, in cui una persona mette in gioco tutte le sue energie, gioca tutte le sue carte per evitare la tragedia. Così è la paternità di Paolo verso i nuovi credenti: la esprime con tanta forza perchè lui sa bene che Cristo è tutto e la vita di ogni uomo, se esce dalla volontà di Dio, è irrimediabilmente sciupata.

Buona domenica!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi