Vangelo – Domenica 23 settembre 2012

vangelo-cielinuovi

Domenica 23 settembre 2012
IV dopo il martirio
di Giovanni il precursore

I Giudei si misero a mormorare contro il Signore Gesù perché aveva detto: «Io sono il pane disceso dal cielo». E dicevano: «Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui non conosciamo il padre e la madre? Come dunque può dire: “Sono disceso dal cielo”?». Gesù rispose loro: «Non mormorate tra voi. Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Sta scritto nei profeti:

«E tutti saranno istruiti da Dio»

Chiunque ha ascoltato il Padre e ha imparato da lui, viene a me. Non perché qualcuno abbia visto il Padre; solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la vita eterna. Io sono il pane della vita. I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia. Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

(Giovanni 6,45)

Gesù parla a ciascuno, parla la mia lingua, si fa capire da me. Non mi dice cose incomprensibili. E quando Lui ti parla te ne accorgi, lo sai, senti che quella Parola è per te. Certo, occorre un po’ allenarsi ad ascoltare “quella voce” e a riconoscerla, con il tempo diventa sempre più chiara.
Allora la vita diventa grandiosa, una meraviglia. Non c’è più spazio per la noia, per la routine. Quando ami sempre, ami tutti, la vita fiorisce sempre in te e attorno a te.

Buona domenica!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi