Vangelo – Domenica 28 luglio 2013

vangelo2013

X dopo Pentecoste

Il Signore Gesù disse: «Quanto è difficile, per quelli che possiedono ricchezze, entrare nel regno di Dio.

«È più facile infatti per un cammello passare per la cruna di un ago, che per un ricco entrare nel regno di Dio!»

Quelli che ascoltavano dissero: «E chi può essere salvato?». Rispose: «Ciò che è impossibile agli uomini, è possibile a Dio». Pietro allora disse: «Noi abbiamo lasciato i nostri beni e ti abbiamo seguito». Ed egli rispose: «In verità io vi dico, non c’è nessuno che abbia lasciato casa o moglie o fratelli o genitori o figli per il regno di Dio, che non riceva molto di più nel tempo presente e la vita eterna nel tempo che verrà».

(Luca 18,25)

Occorre che ci svuotiamo. Se possediamo qualcosa o qualcuno e lo vogliamo trattenere per noi come un possesso il cuore si irrigidisce, si gonfia e non entra nel Regno. Rimaniamo legati e siamo colti dalla paura, dall’affanno di perdere ciò che stringiamo.

Gesù per entrare in Cielo ha perso tutto: la vita, la salute, i discepoli, la Madre, perfino il Padre quando non l’ha più sentito e ha gridato il Suo abbandono. In Cielo entra solo il nulla, un nulla che però sia tutto e solo amore.

Buona giornata !

don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi