Vangelo – Giovedì 14 febbraio 2013

vangelo2013

Giovedì 14 febbraio 2013
Ss. Cirillo monaco e Metodio, vescovo
patroni d’Europa

Fratelli, annunciare il Vangelo non è per me un vanto, perché è una necessità che mi si impone: guai a me se non annuncio il Vangelo! Se lo faccio di mia iniziativa, ho diritto alla ricompensa; ma se non lo faccio di mia iniziativa, è un incarico che mi è stato affidato.

«Qual è dunque la mia ricompensa?
Quella di annunciare gratuitamente il Vangelo»

senza usare il diritto conferitomi dal Vangelo. Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti per guadagnarne il maggior numero: mi sono fatto come Giudeo per i Giudei, per guadagnare i Giudei. Per coloro che sono sotto la Legge – pur non essendo io sotto la Legge – mi sono fatto come uno che è sotto la Legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono sotto la Legge. Per coloro che non hanno Legge – pur non essendo io senza la legge di Dio, anzi essendo nella legge di Cristo – mi sono fatto come uno che è senza Legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono senza Legge. Mi sono fatto debole per i deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto per tutti, per salvare a ogni costo qualcuno. Ma tutto io faccio per il Vangelo, per diventarne partecipe anch’io.

(1Corinti 9,18)

Raccontare con la vita il Vangelo a chi ci sta intorno non è un dovere, ma una ricompensa.
Questo significa capovolgere la prospettiva con cui guardiamo a ciò che facciamo.
Se è un dono vivere con i fratelli per testimoniare loro la presenza di Gesù, non sentirò più il peso di un dovere che devo sopportare, ma la gioia per ciò che mi è chiesto.
Sarò felice nel pensare che il Signore vuole condividere con me il Suo Amore per ogni uomo.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi