Vangelo – Giovedì 16 agosto 2012

vangelo-cielinuovi

Giovedì 16 agosto 2012

Uno della folla disse al Signore Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?». E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede». Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita.

«E quello che hai preparato, di chi sarà?»

Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».

(Luca 12,20)

Una parabola ricca di sapienza di vita, che mostra la stoltezza dell’accumulare. Spesso ci industriamo per una vita intera per accumulare beni e cose che dovrebbero garantirci una vecchiaia serena, ma poi per un motivo o per l’altro queste cose che apparivano così preziose e indispensabili non ci aiutano a risolvere i problemi che ci affliggono, quando addirittura non creano problemi e fatiche in più.
Il nostro tesoro va accumulato in Cielo, con l’amore di ogni istante e per guarire dall’accumulo egoista occorre entrare nella via nuova e soprendente della condivisione, che ci arricchisce di relazioni e dilata il cuore alla gioia vera.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi