Vangelo – Giovedì 17 gennaio 2013

vangelo2013

Giovedì 17 gennaio 2013

Al mattino presto il Signore Gesù si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero:

«Tutti ti cercano!»

Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni. Venne da lui un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.

(Marco 1,36)

La folla cerca Gesù perché ha visto i miracoli.
Ancora oggi succede la stessa cosa, si ricorre al Signore, a Maria e ai santi per ottenere grazie.
Difficilmente però capiamo che la grazia più grande è quella di poter vivere accanto a Lui ogni istante.
Quando ne prendiamo coscienza ci rendiamo conto di quanta fiducia sia riposta in noi se ci viene chiesto di vivere come Suo segno tra gli uomini.
Chi ci incontra deve incontrare Lui.
La responsabilità è grande, ma la gioia che ne deriva ancora di più, è ciò che dà senso alla nostra vita.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi