Vangelo – Giovedì 29 novembre 2012

vangelo-cielinuovi

Giovedì 29 novembre 2012

Il Signore Gesù diceva ai farisei: «Prendete un albero buono, anche il suo frutto sarà buono. Prendete un albero cattivo, anche il suo frutto sarà cattivo: dal frutto infatti si conosce l’albero. Razza di vipere, come potete dire cose buone, voi che siete cattivi? La bocca infatti esprime ciò che dal cuore sovrabbonda. L’uomo buono dal suo buon tesoro trae fuori cose buone, mentre l’uomo cattivo dal suo cattivo tesoro trae fuori cose cattive. Ma io vi dico:

«Di ogni parola vana che gli uomini diranno,
dovranno rendere conto nel giorno del giudizio»

infatti in base alle tue parole sarai giustificato e in base alle tue parole sarai condannato».

(Matteo 12,36)

Le parole che escono dalla nostra bocca sono un segnale molto significativo. Rivelano infatti quello che abbiamo nel cuore, ciò che ci fa vivere, qual è l’orientamento dei nostri pensieri. E le parole possono costruire o demolire, incoraggiare o deprimere, accendere luci o spegnerle. Sono quindi molto potenti.
Nasce da qui la vigilanza su ciò che diciamo: si tratta infatti di finalizzare tutto quello che facciamo al vero ideale che ci muove, senza superficialità né contraddizioni, perché la luce di Dio splenda nel mondo attorno a noi.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi