Vangelo – Giovedì 3 gennaio 2013

vangelo2013

Giovedì 3 gennaio 2013

C’era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuele, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni.

«Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno»

con digiuni e preghiere. Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.

(Luca 2,37)

Anna è l’immagine della donna che fa della sua vita una continua attesa di Dio, che cerca il Suo volto, alla ricerca dei segni del Suo passaggio. Il suo non allontanarsi mai dal tempio indica che non si distrae, che non vuole sciupare nulla di ciò che Dio le dona, in qualunque momento della giornata.

E Dio la ricompensa oltre ogni sua immaginazione, le mostra niente meno che il suo Figlio, la salvezza di Israele e del mondo intero. Dio infatti è sempre “oltre”, imprevedibile ed eccedente nei suoi doni per noi.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi