Vangelo – Martedì 17 luglio 2012

vangelo-cielinuovi

Martedì 17 luglio 2012

Nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande. Allora il Signore Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato.

«Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande»

Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non ti segue insieme con noi». Ma Gesù gli rispose: «Non lo impedite, perché chi non è contro di voi, è per voi».

(Luca 9,48)

Ancora una volta Gesù sbaraglia i criteri più ovvi, quelli del buon senso. L’ambizione di primeggiare, di essere riconosciuto per le proprie capacità, di diventare uno di quelli che contano è riconosciuta legittima e buona da tutti.
Eppure davanti a Dio conta il piccolo. Dio si è fatto piccolo, al punto da accettare il rischio di non essere riconosciuto come Dio. L’umiltà di Gesù non smette di inquietarci, di indicarci che il vero primato agli occhi di Dio passa per il nascondimento, per il decentrarsi, per il dare spazio al fratello.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi