Vangelo – Martedì 24 luglio 2012

vangelo-cielinuovi

Martedì 24 luglio 2012

Il Signore Gesù parlava ai settantadue discepoli e disse: «Guai a te, Corazìn, guai a te, Betsàida! Perché, se a Tiro e a Sidone fossero avvenuti i prodigi che avvennero in mezzo a voi, già da tempo, vestite di sacco e cosparse di cenere, si sarebbero convertite. Ebbene, nel giudizio, Tiro e Sidone saranno trattate meno duramente di voi. E tu, Cafàrnao, sarai forse innalzata fino al cielo? Fino agli inferi precipiterai!

«Chi ascolta voi ascolta me,
chi disprezza voi disprezza me»

E chi disprezza me disprezza colui che mi ha mandato».

(Luca 10,16)

Sembra un po’ esagerato che Gesù si identifichi con il discepolo che annuncia la Sua Parola. E’ troppo evidente infatti la distanza di santità che ci separa da Lui.
Eppure vediamo per esperienza che la semina della Parola di Gesù porta frutti simili e chi è disposto ad ascoltare Gesù ascolta anche il discepolo.
Ci sono diversità di carismi nella predicazione e nell’annuncio, ma la sostanza è sempre quella e rimane così lungo i secoli.
E poi è Gesù a mandare in ogni tempo i suoi discepoli e continua in loro l’opera iniziata 2000 e più anni fa.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi