Vangelo – Mercoledì 6 febbraio 2013

vangelo2013

Mercoledì 6 febbraio 2013

S. Paolo Miki e compagni, martiri

La mattina seguente, mentre uscivano da Betània, il Signore Gesù ebbe fame. Avendo visto da lontano un albero di fichi che aveva delle foglie, si avvicinò per vedere se per caso vi trovasse qualcosa ma, quando vi giunse vicino, non trovò altro che foglie. Non era infatti la stagione dei fichi. Rivolto all’albero, disse: «Nessuno mai più in eterno mangi i tuoi frutti!». E i suoi discepoli l’udirono. La mattina seguente, passando, videro l’albero di fichi seccato fin dalle radici. Pietro si ricordò e gli disse: «Maestro, guarda: l’albero di fichi che hai maledetto è seccato». Rispose loro Gesù: «Abbiate fede in Dio! In verità io vi dico: se uno dicesse a questo monte: “Lèvati e gèttati nel mare”, senza dubitare in cuor suo, ma credendo che quanto dice avviene, ciò gli avverrà. Per questo vi dico:

«Tutto quello che chiederete nella preghiera,
abbiate fede di averlo ottenuto e vi accadrà»

Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi le vostre colpe».

(Marco 11,24)

Nella preghiera di domanda Gesù insegna a non essere timidi e insicuri, ma a confidare nell’onnipotenza del Padre. Solo chi si getta con fiducia tra le Sue braccia, fidandosi della Sua Parola, può sperimentare la Sua azione.
Dio non lesina le grazie ai suoi figli, neppure quelle più semplici. Vuole mostrare la concretezza del Suo amore, sa che abbiamo spesso bisogno e non manca di intervenire.
A volte dobbiamo attendere, ma anche quella pazienza è preziosa e indispensabile dentro un progetto più grande e più completo che a suo tempo comprenderemo.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi