Vangelo Mercoledì 6 novembre 2013

vangelo2013

Mercoledì 6 novembre 2013

Di nuovo il Signore Gesù parlò agli scribi e ai farisei e disse: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Gli dissero allora i farisei: «Tu dai testimonianza di te stesso; la tua testimonianza non è vera». Gesù rispose loro: «Anche se io do testimonianza di me stesso, la mia testimonianza è vera, perché so da dove sono venuto e dove vado. Voi invece non sapete da dove vengo o dove vado. Voi giudicate secondo la carne; io non giudico nessuno. E anche se io giudico, il mio giudizio è vero, perché

«Non sono solo, ma io e il Padre che mi ha mandato»

E nella vostra Legge sta scritto che la testimonianza di due persone è vera. Sono io che do testimonianza di me stesso, e anche il Padre, che mi ha mandato, dà testimonianza di me». Gli dissero allora: «Dov’è tuo padre?». Rispose Gesù: «Voi non conoscete né me né il Padre mio; se conosceste me, conoscereste anche il Padre mio».

(Giovanni 8,16)

Gesù vive sempre con il Padre. Non è per Lui un rifugio per superare le difficoltà, ma è la condizione stabile del suo essere. È Figlio, perché ha un Padre. È il Padre che gli da l’identità più profonda, perché lo rende Figlio. Ma è anche reciproco: il Padre è tale perché ha un Figlio.

Anche tra noi siamo radicalmente legati: è l’altro che mi fa essere. Abbiamo bisogno del fratello, della relazione. Ma è necessario che ci sia l’amore perché questa relazione sia gioia vera.

Buona giornata !
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi