Vangelo – Sabato 20 ottobre 2012

vangelo-cielinuovi

Sabato 20 ottobre 2012

Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e il Signore Gesù salì a Gerusalemme. Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.

«Allora fece una frusta di cordicelle
e scacciò tutti fuori dal tempio»

con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non fate della casa del Padre mio un mercato!». I suoi discepoli si ricordarono che sta scritto: «Lo zelo per la tua casa mi divorerà». Allora i Giudei presero la parola e gli dissero: «Quale segno ci mostri per fare queste cose?». Rispose loro Gesù: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere». Gli dissero allora i Giudei: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere?». Ma egli parlava del tempio del suo corpo. Quando poi fu risuscitato dai morti, i suoi discepoli si ricordarono che aveva detto questo, e credettero alla Scrittura e alla parola detta da Gesù.

(Giovanni 2,15)

E’ un’immagine di Gesù a cui non siamo abituati, vuol farci capire come sia necessario essere seri nel rapporto con Dio.
Tutti sbagliamo e Lui è pronto a perdonarci anche mancanze gravi, ma non possiamo strumentalizzare la Grazia.
Nulla di ciò che ci è donato è nostro a tal punto da poterlo mercanteggiare.
Il Signore ci ama e ci chiede in cambio Amore nella quantità di cui siamo capaci, ma non si può vivere alla Sua sequela per averne un tornaconto, meglio essere sinceri e starGli lontano.
Come Lui stesso ci dice non si possono servire due padroni (cfr. Matteo 6,24).

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi