Vangelo – Sabato 22 dicembre 2012

vangelo-cielinuovi

Sabato 22 dicembre 2012
VI Feria prenatalizia dell’Accolto

Colui che aveva il diritto di riscatto rispose a Booz: «Acquista tu il mio diritto di riscatto». E si tolse il sandalo. / Allora Booz disse agli anziani e a tutta la gente: «Voi siete oggi testimoni che io ho acquistato tutto quanto apparteneva a Elimèlec, a Chilion e a Maclon dalle mani di Noemi, e che ho preso anche in moglie Rut, la moabita, già moglie di Maclon, per mantenere il nome del defunto sulla sua eredità, e perché il nome del defunto non scompaia tra i suoi fratelli e alla porta della sua città. Voi ne siete oggi testimoni». Tutta la gente che si trovava presso la porta rispose: «Ne siamo testimoni». / Gli anziani aggiunsero: / «Il Signore renda la donna, / che entra in casa tua, come Rachele e Lia, / le due donne che edificarono la casa d’Israele. / Procùrati ricchezza in Èfrata, / fatti un nome in Betlemme! / La tua casa sia come la casa di Peres, / che Tamar partorì a Giuda, / grazie alla posterità / che il Signore ti darà da questa giovane!». / Così Booz prese in moglie Rut. Egli si unì a lei e il Signore le accordò di concepire: ella partorì un figlio. / E le donne dicevano a Noemi: «Benedetto il Signore, il quale oggi non ti ha fatto mancare uno che esercitasse il diritto di riscatto. Il suo nome sarà ricordato in Israele! Egli sarà il tuo consolatore e il sostegno della tua vecchiaia, perché lo ha partorito tua nuora, che ti ama e che vale per te più di sette figli». Noemi prese il bambino, se lo pose in grembo e gli fece da nutrice. Le vicine gli cercavano un nome e dicevano: «È nato un figlio a Noemi!». E lo chiamarono Obed.

«Egli fu il padre di Iesse, padre di Davide»

Questa è la discendenza di Peres: Peres generò Chesron, Chesron generò Ram, Ram generò Amminadàb, Amminadàb generò Nacson, Nacson generò Salmon, Salmon generò Booz, Booz generò Obed, Obed generò Iesse e Iesse generò Davide.

(Rut 4,17)

Rut è una straniera, eppure da essa discenderà Davide e di conseguenza Gesù.
Se ben guardiamo, in Gesù sono sempre presenti tutte le esperienze dell’uomo.
Fin dalla nascita la fatica del trovare un alloggio, la persecuzione di Erode, l’emigrazione in Egitto …
Anche questa sua origine, non proprio ortodossa per gli ebrei, ci fa capire come il Signore sia sempre dalla parte di chi è più debole e meno considerato.
Un Dio così non saremmo mai riusciti ad inventarlo, lo avremmo fatto nascere in una reggia con tutti gli onori, magari a Gerusalemme se proprio doveva essere ebreo, lo avremmo descritto potente e forte circondato da persone importanti.
Quanto dobbiamo ringraziarlo per averci dimostrato invece che la Sua unica vera forza è l’amore.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi