Vangelo – Venerdì 14 dicembre 2012

vangelo-cielinuovi

Venerdì 14 dicembre 2012
S. Giovanni della Croce,
sacerdote e dottore della Chiesa

Il Signore mi disse: «Va’ a metterti alla porta dei Figli del popolo, per la quale entrano ed escono i re di Giuda, e a tutte le porte di Gerusalemme. Dirai loro: Ascoltate la parola del Signore, o re di Giuda e voi tutti Giudei e abitanti di Gerusalemme, che entrate per queste porte. Così dice il Signore: Per amore della vostra stessa vita, guardatevi dal trasportare un peso in giorno di sabato e dall’introdurlo per le porte di Gerusalemme. Non portate alcun peso fuori dalle vostre case in giorno di sabato e non fate alcun lavoro, ma

«Santificate il giorno di sabato,
come io ho comandato ai vostri padri»

Ma essi non ascoltarono né prestarono orecchio, anzi si intestardirono a non ascoltarmi e a non accogliere la lezione. Se mi ascolterete sul serio – oracolo del Signore –, se non introdurrete nessun peso entro le porte di questa città in giorno di sabato e santificherete il giorno di sabato non eseguendo alcun lavoro, entreranno per le porte di questa città re e prìncipi che sederanno sul trono di Davide, vi passeranno su carri e su cavalli insieme ai loro ufficiali, agli uomini di Giuda e agli abitanti di Gerusalemme. Questa città sarà abitata per sempre. Verranno dalle città di Giuda e dai dintorni di Gerusalemme, dalla terra di Beniamino e dalla Sefela, dai monti e dal meridione, presentando olocausti, sacrifici, offerte e incenso e sacrifici di ringraziamento nel tempio del Signore».
(Geremia 17,22)

Per molto tempo abbiamo vissuto il comandamento della santificazione delle feste come un precetto da adempiere.
Solo se lo viviamo come un dono ne possiamo gustare fino in fondo il significato.
Il fermarsi a riflettere e pregare almeno un giorno alla settimana ci da la forza per affrontare tutte le difficoltà che si presenteranno nei giorni successivi e ad inquadrarli in un disegno più grande.
Il ritrovarsi tutti insieme intorno alla mensa Eucaristica ci fa sentire comunità.
Spesso sono i giovani ad insegnarci come vivere la festa, basta vederli dopo la Messa tutti insieme, danno l’idea che il cristiano non è un soggetto solitario, ma un membro vivo della Chiesa. 

Buona giornata !
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi