Vangelo Venerdì 19 luglio 2013

vangelo2013

Venerdì 19 luglio 2013

Mentre erano in cammino, il Signore Gesù entrò in un villaggio e
«Una donna, di nome Marta, lo ospitò»
Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi. Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».
(Luca 10,38)

E’ Marta che prende l’iniziativa di accogliere in casa Gesù, ma poi si fa prendere dall’affanno per le molte cose da fare, dovute probabilmente ad un desiderio di maggiore ospitalità.
E’ un rischio che corriamo tutti, quello di agitarci nel realizzare più cose possibili, anche a fin di bene e non troviamo più il tempo per stare ad ascoltare Gesù.
Occorre riuscire a programmare all’interno della giornata uno spazio da difendere ad ogni costo per il nostro rapporto con Dio.
Ogni altra attività ne uscirà arricchita perché non sarà più nostra ma Sua.

Buona giornata !
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi