Vangelo – Venerdì 2 novembre 2012

vangelo-cielinuovi

Venerdì 2 novembre 2012
COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI

Il Signore Gesù diceva alle folle dei Giudei: «Come il Padre risuscita i morti e dà la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi egli vuole. Il Padre infatti non giudica nessuno, ma ha dato ogni giudizio al Figlio, perché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato. In verità, in verità io vi dico: chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato, ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma è passato dalla morte alla vita. In verità, in verità io vi dico: viene l’ora – ed è questa – in cui i morti udranno la voce del Figlio di Dio e quelli che l’avranno ascoltata, vivranno. Come infatti il Padre ha la vita in se stesso, così ha concesso anche al Figlio di avere la vita in se stesso, e gli ha dato il potere di giudicare, perché è Figlio dell’uomo.

«Non meravigliatevi di questo:
viene l’ora in cui tutti coloro che sono nei sepolcri
udranno la sua voce e usciranno»

quanti fecero il bene per una risurrezione di vita e quanti fecero il male per una risurrezione di condanna».

(Giovanni 5,28)

E’ il giorno in cui ricordiamo i nostri cari che ci hanno lasciato.
La liturgia mette al centro di tutto Gesù. In fondo oggi, in un certo senso, è il Suo giorno: se possiamo sentire e sapere che i nostri cari sono vivi, ci guardano e ci accompagnano ogni giorno con grandissimo affetto è soltanto perchè Lui ha vinto la morte per tutti. Tutta la nostra speranza ha le radici nella Sua risurrezione.
Per questo, pur tra le lacrime, oggi celebriamo il trionfo della vita sulla morte, di una vita che non morirà mai più.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi