Vangelo – Venerdì 31 agosto 2012

vangelo-cielinuovi

Venerdì 31 agosto 2012

Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli e,

«Fissando lo sguardo sul Signore Gesù che passava»

disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa Maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio. Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» – che si traduce Cristo – e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» – che significa Pietro.

(Giovanni 1,35)

Giovanni Battista non si limita a guardare Gesù, ma fissa lo sguardo su di Lui.
Fissare lo sguardo significa che nulla di ciò che sta intorno è importante, il centro di interesse è solo quello.
Anche noi tante volte fissiamo lo sguardo su qualcosa o qualcuno e rischiamo di dimenticare ciò che veramente è essenziale.
A distanza di tempo poi ci accorgiamo che ciò che attraeva ogni nostra attenzione non era poi così assoluto.
Solo Gesù può essere il cuore della nostra vita e tutto il resto in Lui ci viene restituito trasfigurato.

Buona giornata!
don Carlo

About Author: Cieli Nuovi

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi