Vivi la Parola

Venerdì 26 maggio 2017

S. Filippo Neri, sacerdote

Il Signore Gesù disse ai suoi discepoli:

«Vi lascio la pace, vi do la mia pace»

Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò da voi”. Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. Ve l’ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate. Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il principe del mondo; contro di me non può nulla, ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco».

(Giovanni 14,27)

Ne abbiamo tutti un infinito bisogno. Non solo di quella pace che è tranquillità di qualche istante per tirare il fiato e renderci conto che non siamo delle “macchine che fanno un sacco di cose”.

Noi ricerchiamo la pace profonda, del cuore, quella per cui anche nelle difficoltà e perfino nelle tempeste riusciamo a guardare oltre con speranza e anche con calma.

Questa pace non è frutto di training autogeno o di yoga (realtà pur notevoli).

È un dono di Dio, è il dono del Risorto, è il segno più evidente della sua presenza in noi e in mezzo a noi.

 

Buona giornata!

don Carlo

 

About Author: Nietta

Le date dei pellegrinaggi

prenota il video

Modulo prenotazione

scarica il modulo di prenotazione

Web Cam Medjugorje TV

prenota il video

Archivio News

Regala Medjugorje con Cieli Nuovi
Cieli Nuovi